La Suprema Corte (Supreme Court) ha spezzata una lancia a favore dei preponenti, vittime della disonesta` dei propri agenti. Con la recente sentenza inFHR European Ventures LLP v. Cedar Capital Partners LLC, la Suprema Corte nel ribadire il principio di Common Law che un agente non deve approfittarsi della posizione di fiduciario e accettare bustarelle o profitti segreti da terzi, in conflitto d` interessi con il preponente, ha anche disposto che in questi casi non sorge un semplice diritto del preponente a chiedere il risarcimento del danno subito. La Supreme Court, nel risolvere un conflitto di giurisprudenza ha disposto che il preponente acquista immediatamente la proprieta` della bustarella o dell` utile segreto conseguito dal suo agente, che finisce con il detenere come suo fiduciario ( Constructive trustee).

Come proprietario della bustarella o profitto segreto, il preponente si trova in una posizione di vantaggio. Infatti se l` agente fallisce, il preponente non sara` un semplice creditore da inserire nella massa del fallimento, ma come proprietario che reclama la titolarieta` della bustarella o utile segreto, ha priorita` su tutti i creditori secondo la Common Law. In secondo luogo, come proprietario, il preponente puo` seguire e reclamare la bustarella o utile segreto, anche quando passa nelle mani di terzi (un rimendio che in Equity e` chiamato “Tracing”).

La causa trae origini dall` acquisto da parte della FHR European Ventures LLP del Monte Carlo Grand Hotel per 211.500.000 Euro, nel 2004. Cedar Capital Partners LLP come agente della FHR European Ventures LLP aveva negoziato l` acquisto. Ad insaputa della FHR European Ventures LLP, la Cedar Capital Partners LLPspecializzta nell` assistenza all` industria alberghiera, aveva concluso un accordo segreto (Exclusive Brokerage Agreement) con il venditore, ai sensi del quale se avesse procurata la vendita del Monte Carlo Grand Hotel, avrebbe ricevuta un pagamento di 10.000.000 Euro. L`acquisto della FHR European Ventures LLPveniva formalizzato ed il venditore, successivamente, pagava l`utile segreto allaCedar Capital Partners LLP. Sembra chiaro dai fatti di causa che l` agente non informava il preponente di questo pagamento.

La causa veniva iniziata dalla FHR European Ventures LLP che come preponente chiedeva il pagamento dell` utile segretamente conseguito dalla Cedar Capital Partners LLP , in violazione dei suoi doveri di agente a Common Law.

La sentenza di primo grado riconosciuto l` inadempimento dell` agente e l` obbligo di risarcimento, negava tuttavia la proprieta` della bustarella, reclamata dal preponente.

In appello, la Court of Appeal riconosceva invece il diritto di proprieta` del preponente e quindi il suo diritto a reclamare integralmente la somma segretamente ricevuta dall` agente. In pratica l` agente riceveva e deteneva il pagamento segreto come fiduciario del preponente ed allo stesso era tenuto a restituirlo, integralmente. A causa di un conflitto di giurisprudenza anche molto risalente, la sentenza di secondo grado veniva appellata alla Supreme Court per decidere se in questi casi un preponente ha solo diritto al risarcimento del danno oppure consegue la proprieta` integrale della bustarella / utile segreto ricevuti dal suo agente.

La Supreme Court, ribadito il principio di legge (Equity) che obbliga gli agenti che si trovano in una posizione di fiduciario a rendere conto del profitto segreto conseguito, premesso che quest`obbligo non dipende da dolo o mala fede, ne` dal fatto che il profitto avrebbe dovuto essere conseguito dal preponente o meno, ne` dal fatto che esista un obligo di acquistare il profitto per conto del preponente, ha stabilito che in questi casi il preponente acquista immediatamente la proprieta` della bustarella o dell`utile segreto ricevuti dall` agente.

Come fiduciario, l`agente ha quindi un preciso obbligo di passare al suo preponente la bustarella o l` utile segreto, e se non lo fa`, detiene questo profitto per conto e a nome del preponente, fino a quando non li consegna al legittimo proprietario.

Tra l` altro, dopo i fatti in FHR European Ventures LLP v. Cedar Capital Partners LLC e` intervenuta nel Regno Unito la Legge contro la Corruzione (Bribery Act 2010) entrata in vigore nel luglio 2011. Questa legge sanziona penalmente sia la dazione che il ricevere bustarelle. Comportamenti scorretti di agenti che conseguono “utili segreti“ nello svolgere il loro mandato, potrebbero quindi ora avere precisi, seri risvolti penali oltre alla conseguenza civile di dover consegnare la bustarella o l` utile segreto al preponente.

Da ultimo e` possible assistere alla pubblica lettura del dispositivo in FHR European Ventures LLP v. Cedar Capital Partners LLC, nella Supreme Court di Londra, a: https://www.youtube.com/watch?v=6KghPh7BKA0

Dr Claudio Del Giudice

06.02.2015 Diritti d` autore riservati